Digital PR: l’investimento strategico per il tuo business

1397
0
Share:
Le Digital PR sono il "Paradiso" della comunicazione

La Public Relation Society of America, nel 2012, ha affermato che le PR sono un processo di comunicazione strategica, teso a costruire relazioni reciprocamente vantaggiose, tra l’ente, e i suoi pubblici, dunque con tutti gli stakeholders.

Il professionista delle Digital PR è connesso con un’organizzazione, con un’azienda, con un ente governativo, o con un individuo, per coltivare una storia che fortifica la reputazione, l’idea, il prodotto, la posizione, o il risultato ottenuto, rispetto agli obiettivi prestabiliti.

Il Digital PR Specialist, ha l’anima del narratore, e si avvale dei media per tessere relazioni di valore tra il brand, e il pubblico di riferimento. Respira il business, avendo sulla stessa linea, l‘approccio commerciale, e la costruzione di relazioni con gli utenti.

Le Digital PR sono il “Paradiso” della comunicazione

La sfera comunicativa si sta evolvendo con una velocità impressionante. Le pubbliche relazioni digitali, sono al centro di un cambio di paradigma, che porta il professionista a proporre progetti al passo con i tempi. Occorre essere abili nella gestione dei rapporti interpersonali, saper interpretare il contesto, elaborare testi persuasivi, ideare e gestire eventi.

L’attenzione, la presenza e l’ascolto della rete, mescolati ad un costante aggiornamento, non sono un optional, ma le basi per gestire al meglio i processi di business relationship.

Il Digital PR Specialist vive di strategia, ed è in grado di tenere le fila di tutte le attività relazionali, facendole funzionare in sincronia. 

Ha un ruolo nelle kermesse di settore, tesse azioni di coordinamento con le altre figure professionali, ed è attivo negli ambienti digitali ⤵️

Il suo segreto è l’organizzazione, poiché, la capacità di gestire il tempo, è garanzia di efficienza e di conversioni. 

La differenza la fa il Multitasking

  • La creazione dei contenuti: mail, blog e social, fa parte del suo background. Call to action, SEO, e piano editoriale, sono insiti alla sua quotidianità
  • Fa analisi, valutando i dati di una determinata campagna
  • Il monitoraggio della rete è un’attività che svolge assiduamente. Attraverso l’ascolto individua in quali conversazioni essere presente, per ottenere contatti utili, che siano in grado di creare il giusto buzz
  • Un ulteriore step è costituito dall’attenzione alla web reputation del cliente. Ma anche di eventuali influencer, per avere dati precisi sulla loro autorevolezza, e sul reale credito che hanno nei confronti delle community

I benefici delle Digital PR per le aziende

  1. Aumentare la brand awareness
  2. Migliorare la brand reputation
  3. Fidelizzare i prospect
  4. Ampliare il proprio pubblico
  5. Incrementare il business e gli investimenti

SEO, social, data analysis, media relations: la keyword è T-shaped

La parte superiore della T è inerente alla capacità di collaborare con esperti di altre discipline, e alla volontà di utilizzare le conoscenze acquisite nel periodo di cooperazione. Mentre la barra verticale della T, richiama alla conoscenza e all’esperienza in un settore specifico. Dunque orizzontalità e verticalità che si intrecciano nel sapere.

Le Digital PR offrono molte agevolazioni rispetto a quelle tradizionali, e per creare una rete di successo, occorre elaborare una strategia precisa, all’interno del business plan.

Quali sono gli elementi sui quali prestare attenzione? 

Social Media Management

I social media costituiscono “l’autostrada”  su cui i brands interagiscono con le loro audiences. I paid media, gli earned media, gli shared Media, e gli owned media, sono i tutti  canali a disposizione del professionista delle Digital PR, secondo il PESO model – e i social concedono opportunità incredibili in tutti e quattro i sensi.

È imprescindibile conoscere le dinamiche e i paradigmi di Facebook, Instagram, LinkedIn, Twitter, YouTube, Pinterest, Tumblr e TikTok, per creare e veicolare contenuti calzanti rispetto alla propria audience. Sia in ottica organica, che di advertising.  

Non ci si può esimere dal impostare un piano editoriale, capire quali sono i formati più penetranti, e quale Tone of Voice utilizzare. Inoltre, appropinquare gli utenti al brand con gli User Generated Content.

Influencer Marketing

L’ecosistema delle Digital PR si basa anche sulla ricerca, e sulla fruizione degli influencer.

Il tempo e lo spazio dell’Influencer Marketing: quando e dove vince la Story?

L’ecosistema delle Digital PR si basa anche sulla ricerca, e sulla fruizione degli influencer. Basti pensare alla crescita del loro ruolo sociale durante il lockdown: in una recente indagine dellOsservatorio Influencer Marketing è emerso che il 52% degli intervistati, ha eseguito un’azione proposta da queste figure. Di primaria importanza, è stato il loro ruolo anche per le donazioni, la ricerca afferma che la capacità di attivazione è aumentata del +14% rispetto ai mesi precedenti.

Avvalersi del’influencer marketing nella propria strategia è dunque sempre più importante, ma potrebbe rivelarsi un boomerang. Un caso recente è quello tra Zweb Tv e Andrea Pinna: l’influencer era tra gli oltre 16 ambassador che la nuova social tv ha ingaggiato per i suoi contenuti, ma la collaborazione si è interrotta, a seguito della pubblicazione da parte di lui, di un meme razzista che aveva come protagonista George Floyd.

La scelta della persona giusta per promuovere il brand, e per trasmettere gli incipit valoriali, non può basarsi solo sul numero dei followers. Lo specialista delle Digital PR, deve destreggiarsi nella giungla dei profili social, per trovare l’influencer adatto all’obiettivo comunicativo. Ma non solo: deve essere abile a creare, gestire, e curare le relazioni, per generare progetti di valore con le aziende.

Online Media Relations 

Secondo la definizione di Scott Cutlip, pioniere nell’educazione delle pubbliche relazioni, le Media Relations sono: “attività di relazione, comunicazione e informazione che si rivolgono ai media con lo scopo di trasferire un messaggio dell’organizzazione verso l’esterno”. In base a questo poi, con il passare degli anni, si sono andate a definire quelle che sono le Online Media Relations, la cui differenza principale sta negli strumenti e nei modi di comunicare che si sono evoluti e diversificati.

I consumatori sono molto influenzati dalle informazioni di una fonte terza, e imparziale, e – sebbene le attività di marketing diano un impulso forte all’incremento del business – in molti casi al momento di prendere decisioni di acquisto si fidano di giornalisti e blogger.

Inoltre le media relations permettono di aumentare la credibilità del marchio, e di conferirgli autorevolezza nel settore.

Applicazione della SEO

Lo specialista delle Digital PR non può più essere a digiuno riguardo i meccanismi della Search Engine Optimization.

Lo scopo è risultare rilevanti sia per i lettori che per l’algoritmo: il percorso non è quello dell’autoreferenzialità, ma dell’utilità, così da incrociare i bisogni delle persone e allineare le domande alle risposte. 

Saper scrivere news release con tecniche di SEO copywriting è una competenza cruciale, capace di generare un beneficio competitivo nel mercato del lavoro.

Social Listening e Web Reputation Management

Mai come oggi per i brands è fondamentale l’ascolto della rete, così da conoscere il pubblico di riferimento, misurare il volume e la qualità dei dialoghi che avvengono attorno ai temi più strategici.

Grazie al social listening, e al web reputation management, è possibile comprendere come si viene percepiti, a cosa si viene associati, e recepire i temi di discussione più importanti su cui ci si vuole posizionare.

Chi si occupa di Digital PR ha la possibilità di sfruttare l’immensa risorsa dei Big Data per ottenere Insight strategici, grazie all’uso di tool presenti in rete. Le informazioni rilevanti raccolte nelle conversazioni online, e gli opinion leader, diventano dei veri e propri asset funzionali che ci permettono di analizzare lo scenario competitivo, prevedere crisi di comunicazione, e gestire al meglio la reputazione.

Il lavoro del comunicatore non è mai finito, si tratta di un moto perpetuo, e le Digital PR sono lo strumento più innovativo attraverso il quale è possibile ottenere visibilità mediatiche senza confini.

  • 1
    Share
Share:

Leave a reply